La fine del mercato di tutela: per il Gas da gennaio e per la Luce da aprile 2024

 

Oggi circa un terzo degli utenti domestici sono ancora sotto il Mercato di Tutela, ossia per la fornitura di luce e gas di casa hanno condizioni economiche, di prezzo e contrattuali definite da ARERA, l’Autorità per l’energia, le reti e l’ambiente. A partire da settembre questi utenti hanno ricevuto dai propri operatori indicazioni sulla possibilità di migrare verso il mercato libero. Chi tuttavia non ha sottoscritto alcuna offerta, né con il proprio né con altri operatori, a partire da gennaio 2024, per la fornitura gas di casa, continuerà con lo stesso fornitore ma con un’offerta chiamata Placet, ossia “Prezzo Libero A Condizioni Equiparate di Tutela”, una situazione di “mezzo” tra mercato tutelato e mercato libero.

Tra questi consumatori, però, ci sono alcune tipologie di clienti, considerati vulnerabili, che sono tutelati anche nel passaggio al libero mercato. Sono i seguenti consumatori: con più di 75 anni, chi si trova in condizioni economicamente svantaggiate, chi ha una disabilità certificata dalla legge 104/92, chi versa in condizioni di salute tali da richiedere l’utilizzo di apparecchiature medico-terapeutiche, chi abita in una struttura d’emergenza a seguito di eventi calamitosi e, infine, chi vive in un’isola minore non interconnessa. Questi clienti potranno continuare ad essere serviti a condizioni contrattuali ed economiche definite e aggiornate dall'Autorità. Chi non fosse ancora riconosciuto come vulnerabile può farlo segnalandolo al proprio operatore.

Ricordiamo che Innova Energia lavora come gruppo di acquisto di energia elettrica e gas con utenze domestiche in tutt’Italia che, oltre a far risparmiare, fornisce assistenza diretta a tutti gli utenti dando informazioni precise e trasparenti. Non ha call center esterni e non propone né sottoscrive contratti via telefono.

innovaenergia.it