Notizie Flash

  1. LAZIO SENZA MAFIE: il patto sottoscritto dalle Associazioni e dalla Regione Lazio per contrastare le infiltrazioni mafiose nel tessuto economico e sociale della Regione. ASSEMBLEA SOS IMPRESA - RETE PER LA LEGALITA'

    Protocollo LAZIO SENZA MAFIE

     

    CRIMINALITA’: ASSEMBLEA SOS IMPRESA-RETE PER LA LEGALITA’ - 2 Luglio 2015

    Siglato accordo Confesercenti Lazio e Agenzia delle Entrate Lazio

    Protocollo d'intesa

    La Confesercenti Regionale del Lazio ha sottoscritto un importante protocollo d'intesa con l'Agenzia delle Entrate del Lazio avente ad oggetto l'utilizzo delle migliori iniziative per...

  2. Diventa Imprenditore

     Diventa Imprenditore, crea una nuova azienda

    Con Confesercenti Roma utilizzando il Bando

    Start Up della Camera di Commercio, contributi

    fino a 2.500 euro per l'avvio di impresa

    Per informazioni contatta il C@t,...

Home Blog sezione Comunicati La Confesercenti chiede al Sindaco Marino e al Presidente Zingaretti impregni concreti nei confronti delle imprese che hanno subito danni nell'alluvione che ha colpito Roma e il Lazio
La Confesercenti chiede al Sindaco Marino e al Presidente Zingaretti impregni concreti nei confronti delle imprese che hanno subito danni nell'alluvione che ha colpito Roma e il Lazio PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Giovedì 06 Febbraio 2014 09:19


E’ necessario istituire un “vero” fondo per le imprese che hanno subito danni e approvare procedure affinché si possa rinviare il pagamento di imposte e tasse sia locali che nazionali

 

I danni provocati dall’alluvione che in questi giorni ha colpito il nostro territorio – dichiara il Presidente Confesercenti Valter Giammaria - sono conseguenza della fragilità strutturale della Capitale e del territorio laziale.

Nonostante sia passato neanche un anno da quanto accaduto con l’ultima nevicata che ha colpito il nostro territorio, nulla, abbiamo potuto verificare, è stato realizzato degli impegni presi in quell’occasione per aiutare i territori e le imprese colpite.

E’ necessario – prosegue Giammaria – che alle parole si accompagnino fatti concreti e verificabili.

Per le imprese, in particolare, quanto avvenuto aggrava una situazione già difficile dovuta alla crisi che si sta subendo.

La zona Cassia/Flaminia è sotto gli occhi di tutti come sia stata devastata e per quel che riguarda il litorale, permane una situazione allarmante soprattutto nell’area del Comune di Fiumicino. Per quanto riguarda Ostia la fotografia che appare è quella di un Lido dove i danni maggiori, oltre che nelle attività allagate, sono stati registrati nei magazzini e nei laboratori (la maggior parte dei quali sotto il livello stradale). Anche per gli stabilimenti balneari si registrano difficoltà dovute alle azioni del maltempo che hanno causato anche il ribaltamento delle strutture e si pensi, inoltre, che alcune aree sono state senza corrente elettrica per svariati giorni, con la conseguenze che possiamo immaginare.

Ancora più complessa appare la situazione a Ostia Antica e Infernetto con gravissimi e diffusi allagamenti.

Più assurdo, in questa situazione, ciò che è accaduto a Via del Corso nel pieno centro di Roma, dove sono “scoppiate “ le tubature, un’area questa interessata in questi anni a progetti e lavori di ristrutturazione da parte del Comune di Roma, così da non far comprendere come sia stato possibile che si sia verificato quanto avvenuto.

E’ ora di cambiare registro, conclude Giammaria, la Confesercenti di Roma chiede con decisione all’Amministrazione di Roma Capitale e alla Regione Lazio di intraprendere una strada fatta di atti concreti per non proseguire su continue emergenze.

Bisogna istituire un fondo che in maniera seria e concreta possa aiutare le imprese che hanno subito danni e inoltre approvare procedure affinché nelle zone maggiormente colpite ci sia un intervento sulle imposte e tasse sia locali che nazionali, affinché si rinviino i termini di pagamento delle stesse.

La Confesercenti di Roma ha, inoltre, attivato uno sportello dove le attività che hanno subito danni si possono rivolgere per raccogliere la richieste di risarcimento.

Per tali richieste bisogna scaricare dal sito www.confesercentiroma.it l’apposito format e inviarlo alla nostra Associazione.

 

Roma, 05.02.2014

 

innova energia

logo new

export

Cerca nel sito

Newsletter



Acconsento al trattamento dei miei dati personali (dlgs. 196 del 30/Giugno/2003)

Accesso riservato ai soci

Aprile 2024 Maggio 2024
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30

Eventi in Programma

Non ci sono eventi in programma
Consulta il Calendario