Notizie Flash

  1. LAZIO SENZA MAFIE: il patto sottoscritto dalle Associazioni e dalla Regione Lazio per contrastare le infiltrazioni mafiose nel tessuto economico e sociale della Regione. ASSEMBLEA SOS IMPRESA - RETE PER LA LEGALITA'

    Protocollo LAZIO SENZA MAFIE

     

    CRIMINALITA’: ASSEMBLEA SOS IMPRESA-RETE PER LA LEGALITA’ - 2 Luglio 2015

    Siglato accordo Confesercenti Lazio e Agenzia delle Entrate Lazio

    Protocollo d'intesa

    La Confesercenti Regionale del Lazio ha sottoscritto un importante protocollo d'intesa con l'Agenzia delle Entrate del Lazio avente ad oggetto l'utilizzo delle migliori iniziative per...

  2. Diventa Imprenditore

     Diventa Imprenditore, crea una nuova azienda

    Con Confesercenti Roma utilizzando il Bando

    Start Up della Camera di Commercio, contributi

    fino a 2.500 euro per l'avvio di impresa

    Per informazioni contatta il C@t,...

Home Blog sezione Comunicati Basta con la confusione. Chiediamo il rispetto delle regole e delle Leggi in vigore
Basta con la confusione. Chiediamo il rispetto delle regole e delle Leggi in vigore PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Venerdì 15 Giugno 2012 15:44

Tags: commercio

E' assurdo – dichiara Valter Giammaria  Presidente Confesercenti Roma – che nella città di Roma non si riesca ad ottenere il rispetto delle regole.

Nel mese di Giugno – sottolinea Giammaria – è vietato effettuare vendite promozionali nel settore abbigliamento, calzature, pelletteria e affini in quanto dal primo sabato di luglio e per sei settimane si svolgeranno i saldi estivi.

Sono anni –prosegue Giammaria – che nel nostro territorio non si fanno rispettare le poche e semplici regole che esistono, difatti in questo periodo di inibizione (30 giorni) di vendite promozionali per il settore, si assiste nella città ad un proliferare di "sconti", determinando così una concorrenza sleale a chi rispetta le regole, creando confusione nei consumatori e di fatto annullando l'importanza dell'evento "saldi" nella nostra città.

Per questo la Confesercenti chiede al Comune di Roma un impegno per il rispetto delle norme.

Il settore abbigliamento e calzature – continua Giammaria – vive un momento di grave e profonda crisi con un calo dei consumi che orami ha raggiunto il 40% nonostante si effettuino promozioni e sconti 10 mesi su 12.

Riteniamo, specifica Giammaria, che sbagli profondamente chi invoca ulteriori liberalizzazioni in ragione del fatto che c'è una forte crisi in atto o peggio ancora perché non si riesce a far rispettare le regole.

Difatti, nonostante tutti i provvedimenti di anticipo della partenza dei  saldi cui abbiamo assistito in questi anni, i recenti provvedimenti di "liberalizzazione" degli orari e delle aperture domenicali      e festive non hanno fatto altro che farci registrare continui cali nei consumi e nelle vendite anche in presenza di sconti.

Siamo stanchi – conclude Giammaria – di sentire che tutte le possibili riprese del Paese passino quasi esclusivamente per ulteriori deregolamentazioni del settore commerciale quando invece il vero problema è restituire capacità di spesa e risorse alle famiglie.

Basta con la demagogia, migliaia di imprese sono a rischio di chiusura, bisogna che la politica prenda provvedimenti e faccia scelte per dare risposte concrete alle famiglie e alle imprese.

Scelte che passano soprattutto per una diversa politica economica che non sia di aumento esponenziale di tasse, imposte e servizi e un impegno concreto verso il sistema bancario e creditizio affinché si riapra l'accesso al credito.     

E naturalmente con impegno continuo al rispetto delle regole.                   

Roma, 15.06.2012                         

 

innova energia

logo new

export

Cerca nel sito

Newsletter



Acconsento al trattamento dei miei dati personali (dlgs. 196 del 30/Giugno/2003)

Accesso riservato ai soci

Aprile 2024 Maggio 2024
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30

Eventi in Programma

Non ci sono eventi in programma
Consulta il Calendario