Notizie Flash

  1. LAZIO SENZA MAFIE: il patto sottoscritto dalle Associazioni e dalla Regione Lazio per contrastare le infiltrazioni mafiose nel tessuto economico e sociale della Regione. ASSEMBLEA SOS IMPRESA - RETE PER LA LEGALITA'

    Protocollo LAZIO SENZA MAFIE

     

    CRIMINALITA’: ASSEMBLEA SOS IMPRESA-RETE PER LA LEGALITA’ - 2 Luglio 2015

    Siglato accordo Confesercenti Lazio e Agenzia delle Entrate Lazio

    Protocollo d'intesa

    La Confesercenti Regionale del Lazio ha sottoscritto un importante protocollo d'intesa con l'Agenzia delle Entrate del Lazio avente ad oggetto l'utilizzo delle migliori iniziative per...

  2. Diventa Imprenditore

     Diventa Imprenditore, crea una nuova azienda

    Con Confesercenti Roma utilizzando il Bando

    Start Up della Camera di Commercio, contributi

    fino a 2.500 euro per l'avvio di impresa

    Per informazioni contatta il C@t,...

Home Blog sezione Comunicati Confesercenti: non solo salari bassi, ma anche pensioni da fame
Confesercenti: non solo salari bassi, ma anche pensioni da fame PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Lunedì 27 Febbraio 2012 17:01

Pubblichiamo il comunicato diramato dalla Confesercenti nazionale.

PENSIONI: VIVOLI, “NON SOLO SALARI BASSI, MA ANCHE PENSIONI DA FAME

 “L’Italia non è soltanto il Paese con i salari più bassi, ma anche quello con il maggior numero di pensionati in forte difficoltà. Milioni di persone che dopo aver cercato per tutta la vita di tirare avanti con redditi da lavoro da fame ora, in età avanzata, devono cercare di sopravvivere con pensioni da fame”.

E’ quanto sottolinea Massimo Vivoli, vice presidente vicario della Confesercenti e presidente della Fipac, l’organizzazione dei pensionati del commercio.

“Il sistema previdenziale è un cantiere sempre aperto al quale mettere mano quando occorre fare cassa. Ma intanto le addizionali Irpef, la perdita del potere d’acquisto, i continui aumenti dei costi dei servizi e del prezzo dei beni fondamentali, fanno crescere il disagio di chi è costretto a vivere della sola pensione, spesso facendo scivolare famiglie sotto la soglia di povertà. E’ giusto pensare di riformare il mercato del lavoro, allineare gli stipendi al resto d’Europa e dare maggiori certezze ai giovani – aggiunge Vivoli - ma non si possono dimenticare le generazioni che hanno dato un grosso contributo all’economia italiana”.

“La lotta all’evasione è fondamentale per ridare ai cittadini onesti un po’ di fiducia,  per convincerli che non sono gli unici a lavorare, guadagnando poco, e a pagare le tasse, ma è anche uno strumento in grado di ridare ossigeno a chi è in difficoltà . Per questo – conclude il vice presidente di Confesercenti – sarebbe importante che una parte dei proventi della lotta all’evasione fiscale fosse destinata a rivalutare le pensioni più basse. Occorre inoltre un confronto con il Governo per individuare gli strumenti necessari a togliere i pensionati da questo stato di abbandono.

 

Se sei interessato a conoscere altre notizie pubblicate su questi argomenti clicca su : Area Previdenza

 

Ultimo aggiornamento Lunedì 27 Febbraio 2012 17:10
 

innova energia

logo new

export

Cerca nel sito

Newsletter



Acconsento al trattamento dei miei dati personali (dlgs. 196 del 30/Giugno/2003)

Accesso riservato ai soci

Aprile 2024 Maggio 2024
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30

Eventi in Programma

Non ci sono eventi in programma
Consulta il Calendario