Notizie Flash

  1. LAZIO SENZA MAFIE: il patto sottoscritto dalle Associazioni e dalla Regione Lazio per contrastare le infiltrazioni mafiose nel tessuto economico e sociale della Regione. ASSEMBLEA SOS IMPRESA - RETE PER LA LEGALITA'

    Protocollo LAZIO SENZA MAFIE

     

    CRIMINALITA’: ASSEMBLEA SOS IMPRESA-RETE PER LA LEGALITA’ - 2 Luglio 2015

    Siglato accordo Confesercenti Lazio e Agenzia delle Entrate Lazio

    Protocollo d'intesa

    La Confesercenti Regionale del Lazio ha sottoscritto un importante protocollo d'intesa con l'Agenzia delle Entrate del Lazio avente ad oggetto l'utilizzo delle migliori iniziative per...

  2. Diventa Imprenditore

     Diventa Imprenditore, crea una nuova azienda

    Con Confesercenti Roma utilizzando il Bando

    Start Up della Camera di Commercio, contributi

    fino a 2.500 euro per l'avvio di impresa

    Per informazioni contatta il C@t,...

Home Blog sezione Comunicati A Viterbo apre lo sportello antiusura
A Viterbo apre lo sportello antiusura PDF Stampa E-mail
Scritto da Segreteria   
Venerdì 19 Febbraio 2010 18:11

“Sos Impresa” sbarca nella Tuscia su iniziativa dell’assessore Di Meo

“Sos impresa”, apre a Viterbo il primo sportello antiracket. L’iniziativa è dell’assessore alle Politiche del lavoro, Stefano Di Meo, in collaborazione con l’associazione antiusura della Confesercenti, già presente nel Lazio a Roma, Monterotondo e Latina. Lo sportello si trova all’interno di Palazzo Gentili. Per prendere contatto è necessario chiamare il numero verde 800.900.767. Chiunque chiamerà troverà assistenza tecnica, legale e psicologia per uscire dalla morsa degli usurai. Lo sportello è formato da professionisti che operano volontariamente per cui ogni servizio è gratuito.

Hanno presentato il progetto questa mattina nella sala conferenze della Provincia, oltre all’assessore Di Meo, il presidente nazionale di “Sos Impresa” Lino Busà, quello dell’Osservatorio criminalità e sicurezza della Regione Lazio Enzo Ciconte, e quello di “Sos Impresa” Lazio Fausto Bernardini.

Il Lazio è una delle regioni più colpite dal fenomeno dell’usura, che non risparmia neanche Viterbo. Secondo i dati della rete di sportelli di ascolto e aiuto della Confesercenti, nella regione sono 28.000 i commercianti coinvolti in relazioni usuraie e poiché ciascuno si indebita con più strozzini, le posizioni debitorie possono essere ragionevolmente stimate in almeno il doppio, per un giro d’affari che supera i 3 miliardi di euro. Nella provincia di Viterbo la stima parla di circa 1.500 soggetti vittime di legami con gli usurai, per un fatturato che ruota intorno ai 120 milioni di euro tra capitale e interessi.

Presentando l’iniziativa, l’assessore Di Meo ha sottolineato la volontà di aprire lo sportello “Sos impresa” al fine di creare un punto di riferimento per tutti quegli imprenditori e cittadini che, soprattutto nell’attuale fase di crisi, avendo bisogno di liquidità sempre più spesso sono costretti a rivolgersi agli strozzini.

 

Ultimo aggiornamento Martedì 21 Settembre 2010 10:45
 

innova energia

logo new

export

Cerca nel sito

Newsletter



Acconsento al trattamento dei miei dati personali (dlgs. 196 del 30/Giugno/2003)

Accesso riservato ai soci

Aprile 2024 Maggio 2024
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30

Eventi in Programma

Non ci sono eventi in programma
Consulta il Calendario