Decreto Bollette: taglio agli oneri di sistema dell'elettricità (circa il 23%) e dell'IVA sul gas (al 5 %) per il secondo trimestre 2022

Con il “Decreto bollette 2022”, approvato dal Consiglio dei ministri lo scorso 18 febbraio 2022, il Governo ha messo in campo diversi interventi. Segnaliamo in particolare il taglio, per famiglie e imprese, degli oneri di sistema applicati sulle bollette per il secondo trimestre 2022 (aprile, maggio e giugno 2022), che nel caso delle micro e piccole imprese, con bassa tensione, possono rappresentare un costo medio del 23%. Inoltre è previsto, per i consumi di gas per usi civili e industriali, il taglio, per il secondo trimestre 2022, del 5% di Iva. Infine segnaliamo l’art 8 che prevede il sostegno alle esigenze di liquidità delle imprese stabilendo che, fino al 30 giugno 2022, saranno ancora valide le condizioni previste dal Decreto Liquidità per ottenere le garanzie concesse da Sace.

Ecco la sintesi di alcuni aspetti normati con il Decreto.

Decreto-legge recante misure urgenti per il contenimento dei costi dell’energia elettrica e del gas naturale, per lo sviluppo delle energie rinnovabili, per il rilancio delle politiche industriali

Titolo I Misure urgenti in materia di energia elettrica, gas naturale e fonti rinnovabili

Capo I Misure urgenti per il contenimento degli effetti degli aumenti dei prezzi nel settore elettrico e del gas naturale

ART. 1. (Azzeramento degli oneri di sistema per il secondo trimestre 2022)

  1. Per ridurre gli effetti degli aumenti dei prezzi nel settore elettrico, l'Autorità di regolazione per energia, reti e ambiente (ARERA) provvede ad annullare, per il secondo trimestre 2022, le aliquote relative agli oneri generali di sistema applicate alle utenze domestiche e alle utenze non domestiche in bassa tensione, per altri usi, con potenza disponibile fino a 16,5 kW. A tal fine, sono trasferite alla Cassa per i servizi energetici e ambientali (CSEA), entro il 31 maggio 2022, ulteriori risorse pari a 1.800 milioni di euro.
  2. Per ridurre gli effetti degli aumenti dei prezzi nel settore elettrico, l'ARERA provvede ad annullare, per il secondo trimestre 2022, le aliquote relative agli oneri generali di sistema applicate alle utenze con potenza disponibile pari o superiore a 16,5 kW, anche connesse in media e alta/altissima tensione o per usi di illuminazione pubblica o di ricarica di veicoli elettrici in luoghi accessibili al pubblico. (…)

ART. 2. (Riduzione dell’IVA e degli oneri generali nel settore del gas)

  1. In deroga a quanto previsto dal decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 1972, n. 633, le somministrazioni di gas metano usato per combustione per usi civili e industriali di cui all'articolo 26, comma 1, del testo unico delle disposizioni legislative concernenti le imposte sulla produzione e sui consumi e relative sanzioni penali e amministrative, di cui al decreto legislativo 26 ottobre 1995, n. 504, contabilizzate nelle fatture emesse per i consumi stimati o effettivi dei mesi di aprile, maggio e giugno 2022, sono assoggettate all'aliquota IVA del 5 per cento. Qualora le somministrazioni di cui al primo periodo siano contabilizzate sulla base di consumi stimati, l'aliquota IVA del 5 per cento si applica anche alla differenza derivante dagli importi ricalcolati sulla base dei consumi effettivi riferibili, anche percentualmente, ai mesi di aprile, maggio e giugno 2022. (...)
  2. Al fine di contenere per il secondo trimestre dell’anno 2022 gli effetti degli aumenti dei prezzi nel settore del gas naturale, l'ARERA provvede a ridurre, per il medesimo trimestre, le aliquote relative agli oneri generali di sistema per il settore del gas (...)

ART. 8 (Sostegno alle esigenze di liquidità delle imprese conseguenti agli aumenti dei prezzi dell’energia

  1. Al decreto-legge 8 aprile 2020 n. 23, convertito, con modificazioni, dalla legge 5 giugno 2020 n. 40, sono apportate le seguenti modifiche: a) all’articolo 1, dopo il comma 14-sexies, è aggiunto il seguente comma: “14-septies. Fino al 30 giugno 2022 le garanzie di cui al presente articolo e al successivo articolo 1-bis.1 sono concesse, alle medesime condizioni ivi previste, a sostegno delle esigenze di liquidità conseguenti agli aumenti dei prezzi dell’energia.”; b) all’articolo 13, comma 1, lettera a), dopo le parole “A decorrere dal 1° aprile 2022, le garanzie sono concesse previo pagamento di una commissione da versare al Fondo di cui all' articolo 2, comma 100, lettera a), della legge 23 dicembre 1996, n. 662” sono aggiunte le seguenti: “. Fino al 30 giugno 2022 la predetta commissione non è dovuta per le garanzie rilasciate a sostegno delle esigenze di liquidità conseguenti agli aumenti dei prezzi dell’energia”Pertanto, fino al 30 giugno 2022 saranno ancora valide le condizioni previste dal Decreto Liquidità per ottenere le garanzie concesse da Sace in favore delle imprese, a sostegno delle esigenze di liquidità necessarie a contrastare l’aumento dei prezzi dell’energia.

Promozione: scopri come risparmiare sulla bolletta con Innova gruppo, partner Confesercenti Area Roma e Lazio per l'acquisto di energia in forma consortile a prezzi vantaggiosi 

ENERGIA: "AZZERATI GLI ONERI DI SISTEMA PER IL TRIMESTRE"
Sparirà la voce “oneri di sistema” dalla bolletta dell’energia elettrica sia per i domestici che per le aziende, almeno per questo primo trimestre del 2022. E’ quello che ha deciso Arera (L'Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente) in attuazione della misura prevista dal decreto legge “Sostegni-ter”, con l’obiettivo di limitare l'impatto in bolletta degli eccezionali rialzi dei prezzi dell’elettricità. Dal 1 ottobre 2021 Arera aveva già azzerato gli oneri di sistema per domestici e imprese sotto i 16,5 kW di potenza, ora, alla luce delle difficoltà relative alla produzione, ha esteso la misura, volta a ridurre il costo delle bollette, anche alle imprese con potenza pari o superiore a 16,5 kW. Il risparmio netto previsto può essere anche del 20% della bolletta, in base a consumi e dimensione dell’azienda. Per far fronte all'emergenza, il governo ha stanziato 1,7 miliardi oltre i 3,8 miliardi stanziati con la legge di Bilancio. E’ importante ricordare che per ottenere questa riduzione non è necessario fare alcuna richiesta in quanto viene applicata in automatico nella bolletta. Per maggiori informazioni è possibile contattare il Consorzio Innova Energia nato per tutelare le imprese e per fornire consulenza specifica sul mercato dell’energia (WhatsApp al numero 375 6048212 o email ad info@innovaenergia.it).