Notizie Flash
  1. Nasce l'UFFICIO ENERGIA e AMBIENTE della Confesercenti di Roma

     

    RISPARMIA sulla BOLLETTA!

    Nasce l'Ufficio Energia e Ambiente della Confesercenti...

BANNER-CAMPAGNA-2013

  1. Siglato accordo Confesercenti Lazio e Agenzia delle Entrate Lazio

    Protocollo d'intesa

    La Confesercenti Regionale del Lazio ha sottoscritto un importante protocollo d'intesa con l'Agenzia delle Entrate del Lazio avente ad oggetto l'utilizzo delle migliori iniziative per...

  2. CONFESERCENTI ITACO. LA SUA PENSIONE? NE PARLI CON NOI: RICHIEDA IL SUO ESTRATTO CONTRIBUTIVO. IL SERVIZIO E' GRATUTITO
     Sede Provinciale di Roma- Via Messina n. 19 

    Ci chiami  al numero 06.44.25.02.67

  3. Diventa Imprenditore

     Diventa Imprenditore, crea una nuova azienda

    Con Confesercenti Roma utilizzando il Bando

    Start Up della Camera di Commercio, contributi

    fino a 2.500 euro per l'avvio di impresa

    Per informazioni contatta il C@t,...

Home Blog sezione
"I Saldi vanno tutelati, è urgente una nuova Legge" PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Martedì 31 Dicembre 2013 11:44

SALDI, GIANNANDREA (FEDERSTRADE-CONFESERCENTI ROMA): “VENDITE DI FINE 2013 SOTTO LE ASPETTATIVE, SPERIAMO DI INVERTIRE ROTTA NEL 2014. MA BASTA DEREGULATION, HANNO FATTO SOLO MALE AL COMMERCIO: I SALDI DI FINE STAGIONE VANNO TUTELATI”

GIAMMARIA: E’ URGENTE UNA NUOVA LEGGE REGIONALE CHE RIAFFERMI LA CENTRALITA’ DELLE PMI COMMERCIALI NELL’ECONOMIA DEL NOSTRO TERRITORIO


“Il 2013 è stato un anno da lasciare alle spalle, il più in fretta possibile. Il 2014 deve essere un’occasione da non perdere, con la speranza che si realizza un deciso cambiamento di passo. L’alternativa è l’oblio del commercio”.  


È questo il commento di Mina Giannandrea, presidente di Federstrade-Confesercenti Roma, dopo l’analisi dei primi dati pervenuti sull’andamento della stagione 2013, e che mostrano un’ulteriore flessione dei consumi.


“Dopo le liberalizzazioni degli orari di apertura, che hanno aumentato i costi per i negozianti senza incidere positivamente sui consumi, la deregulation dei saldi, di fatto in atto, è il colpo fatale per i piccoli commercianti, che rischiano la chiusura”, spiega Giannandrea.


“In quest’ottica – continua il presidente di Federstrade-Confesercenti Roma - stupiscono ancora di più le dichiarazioni rilasciate da varie fonti, secondo cui i saldi vanno deregolamentati perché ‘la normativa viene aggirata. Se passasse questo principio, quante norme e leggi andrebbero abolite? La constatazione che molti commercianti, a causa dalla crisi, hanno praticato promozioni sottobanco, non può spingere a una liberalizzazione che, di fatto, abolirebbe i saldi. Che sono e rimangono una vera opportunità per tutti: per i consumatori, che hanno la possibilità di concludere buoni affari, e per i commercianti, che possono incrementare le vendite”.


“Saldi senza regole e senza controlli, invece – prosegue - consegnerebbero per l’ennesima volta il piccolo commercio in mano alle grandi aziende e ai centri commerciali, con danno per i consumatori e i negozianti. I saldi vanno quindi tutelati, migliorando le normative e arrivando, finalmente, a date di inizio vere e certe, uniche per tutta l’Italia che facciano tornare i saldi ad essere l’evento che erano un tempo. Altrimenti si rischia solo di distruggere i piccoli negozi delle nostre città. Con gravi danni non solo per i consumatori, che vedranno sparire il servizio di vicinato nelle strade sotto casa, ma anche per il tessuto economico. Solo a Roma i negozi sono più di 55mila e gestiscono circa l’80% del commercio complessivo della Capitale: la loro scomparsa, come è facile immaginare, avrebbe conseguenze fatali sull’economia e l’occupazione della città”.


Sono anni – dichiara Valter Giammaria, Presidente Confesercenti Roma – che la nostra Associazione chiede misure concrete per ripristinare il rispetto delle regole e per combattere il fenomeno, ormai dilagante, dell’abusivismo e della contraffazione nella nostra città.


Un fenomeno – continua Giammaria – che non va confuso con i temi riguardanti l’integrazione ma, che per dare l’idea della complessività e ramificazione basta ricordare che si stimano in circa 4.000/5.000 gli abusivi nella nostra città, centinaia di “mercatini estemporanei” e un peso della contraffazione con un volume d’affari stimato pari a circa 7,5 miliardi di Euro a livello nazionale, più di 2 miliardi dei quali solo nella città di Roma.


Di questa massa di denaro il 30%, costituito per la metà da prodotti del settore moda, viene commercializzato sulla piazza di Roma.


Per questa ragione la Confesercenti Provinciale di Roma chiede una nuova Legge  Regionale che riaffermi la centralità delle PMI commerciali nell’economia del nostro territorio e il rilancio del commercio di vicinato.



Roma 30 dicembre 2013



 
La protesta delle forchette ottiene un primo risultato PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Martedì 24 Dicembre 2013 11:08

Tags: commercio

la protesta delle forchette

La Confesercenti Provinciale di Roma unitamente a FIEPET Confesercenti e Associazione Esercenti bar gelaterie, presenti oggi alla manifestazione di protesta contro i Piani di Massima Occupabilità, in difesa dei posti di lavoro dei pubblici esercizi romani annuncia che la protesta di piazza, che ha visto la presenza di migliaia di piccoli imprenditori e lavoratori del settore, ha ottenuto un primo e importante risultato:

la firma di un protocollo che dispone la moratoria dell'applicazione dei Piani per 60 giorni attivando, nel contempo, un Tavolo a cui parteciperanno i rappresentanti delle Associazioni per la verifica e gli l'interventi di correzione del Piano.

Il Presidente della Confesercenti Provinciale di Roma, Valter Giammaria, il Presidente della FIEPET Confesercenti, Liborio Pepi e il Segretario dell'Associazione Esercenti Bar Latterie, Claudio Pica, esprimono moderata soddisfazione per questo primo risultato raggiunto dalla categoria.

Ora il lavoro, dichiara Giammaria, più importante e delicato resta alle Associazioni in rappresentanza degli interessi degli operatori affinché il Piano di Massima Occupabilità sia rivisto avendo al riguardo l'attenzione necessaria alla tutela delle imprese, dei lavoratori del settore.

Dal canto suo il Segretario, Claudio Pica, tra i promotori della protesta, annuncia che se l'attività di revisione dei Piani di Massima Occupabilità non dovesse correttamente tutelare i legittimi interessi degli operatori saremo pronti a riprendere la strada della mobilitazione di piazza.

Non possiamo permetterci che un Piano per le occupazioni di suolo pubblico determini la perdita di molti occupati e mi sembra davvero assurdo che ciò avvenga in questo periodo di crisi e soprattutto in una città turistica, con tante bellezze architettoniche e monumentali, che dovrebbe puntare proprio sul turismo per rilanciare una economia gravemente malata.

Nelle prossime ore la FIEPET Confesercenti insieme all'Associazione esercenti Bar Gelaterie si troveranno per avviare un lavoro di concerto a tutela e interesse degli operatori rappresentati.

verbale dintesa

Roma, 20.12.2013

Ultimo aggiornamento Martedì 24 Dicembre 2013 12:30
 
Patto Federativo tra FIEPET Confesecenti e Associazione Esercenti Bar Gelaterie PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Martedì 24 Dicembre 2013 10:51

Patto federativo

LA PROTESTA DELLE "FORCHETTE": LA CONFESERCENTI SOSTIENE LE RAGIONI DELLA PROTESTA DEI PUBBLICI ESERCIZI ROMANI.

GIAMMARIA: CHIEDIAMO UN INCONTRO AL SINDACO PER RISOLVERE LA VERTENZA NELL'INTERESSE DELLA CITTA', DELLE IMPRESE E DEI LAVORATORI

Sottoscritto un Patto Federativo tra FIEPET Confesercenti e Associazione Esercenti Bar Gelaterie

Giammaria: "La manifestazione di oggi ha lo scopo di richiamare l'attenzione dell'Amministrazione comunale su una applicazione sbagliata dei Piani di Massima Occupabilità, ovvero degli spazi pubblici esterni utilizzati dai pubblici esercizi nella città di Roma".

"Dobbiamo far capire all'Amministrazione Comunale – prosegue il Presidente di Confesercenti Roma - che i turisti adorano stare all'aperto per degustare un caffè o un cappuccino. Con la riduzione drastica degli spazi pubblici occupati dalle attività, cosa che sta avvenendo in queste settimane, rischiamo di togliere molto lavoro e mi sembra davvero assurdo che ciò avvenga in questo periodo di crisi e soprattutto in una città turistica, con tante bellezze architettoniche e monumentali, che dovrebbe puntare proprio sul turismo per rilanciare una economia gravemente malata. Roma Capitale – chiosa Giammaria – per la prima volta nella storia recente e diversamente dalle altre capitali europee, registra dati economici più negativi rispetto all'andamento nazionale".

"Per queste ragioni - prosegue Giammaria - la Confesercenti, che pure non aveva condiviso la proposta di serrata, sostiene la protesta degli operatori e chiede un incontro al Sindaco di Roma per affrontare e risolvere la vertenza nell'interesse generale della città e delle attività produttive".

Dalla Confesercenti Provinciale di Roma, fanno sapere, inoltre, che proprio ieri, la stessa, unitamente alla FIEPET Confesercenti, la federazione dei pubblici esercizi della Confederazione, hanno sottoscritto un importante Patto Federativo con l'Associazione Esercenti Bar Latterie, divenendo così la prima Associazione romana della categoria.

La FIEPET Confesercenti sottolinea che si tratta di un Patto a cui si è giunti dopo tante battaglie comuni realizzate nella città nell'interesse della categoria. FIEPET Confesercenti e Associazione Esercenti Bar Gelaterie nelle prossime settimane realizzeranno un piano di azione per rafforzare ulteriormente la rappresentanza della categoria.

Dall'Associazione Esercenti Bar Latterie, oggi aderente alla FIEPET Confesercenti, sottolineano che l'unità raggiunta consentirà di costruire un forte punto di riferimento per tutti i nostri amici esercenti e colgono l'occasione per far sapere che in questi giorni hanno ricevuto centinaia di fax di adesione alla protesta.

L'Associazione Esercenti Bar Gelaterie Confesercenti e la Fiepet, sottolineano che i pubblici esercizi a Roma sono 13.000 e rappresentano il 10% del PIL romano.

patto federativo 2

Roma, 20.12.2013

Ultimo aggiornamento Martedì 24 Dicembre 2013 12:35
 
Orari di apertura degli uffici Confesercenti - Festività Natalizie 2013 PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Lunedì 16 Dicembre 2013 16:35

Durante le Festività Natalizie gli uffici assicurano l'apertura nei giorni:

- lunedì 23 dicembre

- martedì 24 dicembre dalle ore 8.30 alle ore 12.00

- lunedì 30 dicembre

- martedì 31 dicembre dalle ore 8.30 alle ore 13.00

Dal 2 gennaio 2014 l'apertura è assicurata con il normale orario di lavoro.



 
Giammaria: "Una città paralizzata tra manifestazioni e blocchi del traffico. Il commercio romano manda un grido d'allarme" PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Lunedì 16 Dicembre 2013 15:31

 

La Confesercenti di Roma – dichiara il Presidente Valter Giammaria – lancia il grido d’allarme e di preoccupazione del commercio romano per come la città in queste settimane prenatalizie sia di fatto bloccata tra manifestazioni e blocchi del traffico a singhiozzo.

Una situazione – prosegue Giammaria – che non è più sostenibile e che in queste giornate, in particolare, rischia di mettere ancora più in ginocchio il settore e chi ci lavora.

Siamo convinti – sottolinea Giammaria – che l’importante tema dell’inquinamento vada affrontato, ma crediamo che i provvedimenti che si adottano in questa maniera non risolvano la questione, avendo come unico risultato, come abbiamo verificato in questi anni, quello di posticipare e rimandare una soluzione che non può che essere strutturale.

A cominciare da un funzionamento realmente efficace ed efficiente del trasporto pubblico, oltreché alla realizzazione di vero parcheggi di scambio, affrontando, contestualmente, il grande tema degli orari dei servizi pubblici e privati in una grande città come Roma Capitale.

La Confesercenti di Roma – conclude Giammaria – chiede al Sindaco Marino di non proseguire su questa strada e di avviare urgentemente un Tavolo di confronto per costruire valutazioni efficaci e condivise.

 

Roma, 16.12.2013

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 3 di 54

innova energia

Cerca nel sito

Newsletter



Acconsento al trattamento dei miei dati personali (dlgs. 196 del 30/Giugno/2003)

Accesso riservato ai soci

Settembre 2014 Ottobre 2014
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30

Eventi in Programma

Non ci sono eventi in programma
Consulta il Calendario