Notizie Flash
  1. Nasce l'UFFICIO ENERGIA e AMBIENTE della Confesercenti di Roma

     

       

    RISPARMIA sulla BOLLETTA!

    Nasce l'Ufficio Energia e Ambiente della Confesercenti...

  2. CONFESERCENTI ITACO. LA SUA PENSIONE? NE PARLI CON NOI: RICHIEDA IL SUO ESTRATTO CONTRIBUTIVO. IL SERVIZIO E' GRATUTITO
     Sede Provinciale di Roma- Via Messina n. 19 

    Ci chiami  al numero 06.44.25.02.67

BANNER CAMPAGNA 2015 290X198PXL

  1. LAZIO SENZA MAFIE: il patto sottoscritto dalle Associazioni e dalla Regione Lazio per contrastare le infiltrazioni mafiose nel tessuto economico e sociale della Regione. ASSEMBLEA SOS IMPRESA - RETE PER LA LEGALITA'

    Protocollo LAZIO SENZA MAFIE

     

    CRIMINALITA’: ASSEMBLEA SOS IMPRESA-RETE PER LA LEGALITA’ - 2 Luglio 2015

    Siglato accordo Confesercenti Lazio e Agenzia delle Entrate Lazio

    Protocollo d'intesa

    La Confesercenti Regionale del Lazio ha sottoscritto un importante protocollo d'intesa con l'Agenzia delle Entrate del Lazio avente ad oggetto l'utilizzo delle migliori iniziative per...

  2. Diventa Imprenditore

     Diventa Imprenditore, crea una nuova azienda

    Con Confesercenti Roma utilizzando il Bando

    Start Up della Camera di Commercio, contributi

    fino a 2.500 euro per l'avvio di impresa

    Per informazioni contatta il C@t,...

Home Blog categoria
Emma Bonino incontra la Confesercenti PDF Stampa E-mail
Scritto da Segreteria   
Lunedì 22 Febbraio 2010 14:19

COMUNICATO STAMPA

 

 

Emma Bonino incontra la Confesercenti di Roma e del Lazio

“Recepirò nel Lazio la Direttiva Europea sullo Small Business Act”

 

 

La Giunta Regionale del Lazio della Confesercenti di Roma e del Lazio ha incontrato oggi la Sen. Emma Bonino, candidata alla Presidenza della Regione Lazio.

 

L’incontro, aperto dal Presidente Confesercenti, Valter Giammaria, ha posto sul tappeto del confronto numerosi problemi del settore commerciale, turistico e dei servizi.

 

Nel consegnare alla Senatrice un Documento con la proposta di “un progetto di legislatura per la PMI del Lazio” il Presidente ha sottolineato l’importanza economico e sociale del settore: 200.000 imprese e oltre 1 milione di occupati.

 

La politica “deve occuparsi di piccola e media impresa e non solo di grandi aziende a cui riconoscere aiuti di stato, per questo proponiamo di estendere gli ammortizzatori sociali anche alle piccole imprese”.

 

Occorre un vero e proprio piano di azione locale uno “Small Business Act per il Lazio” che sappia affrontare aspetti spinosi con di credito, gli ammortizzatori sociali, la formazione, la riforma del commercio prevedendo uno stop all’apertura di nuovi centri commerciali e outlet.

 

Così come – aggiunge il Presidente – occorre rafforzare le iniziative di promozione e sviluppo dei Centri Commerciali Naturali, del sistema turistico e infrastrutturale.

 

Dal canto suo la Senatrice, ha affrontato tutti i temi ed ha indicato la sua azione programmatica: un nuovo metodo di fare politica, più concreta ed efficiente; rafforzare quanto di positivo è stato fatto in questi anni nel Lazio, a partire dal credito e trasformando in permanente il tavolo regionale; rivedere la norma regionale 33 programmando lo sviluppo commerciale, sostenendo la domanda turistica e l’infrastrutturazione della banda larga su cui “cammina” il futuro delle nostre opportunità.

 

La Candidata a Presidente Bonino, ha poi posto l’accento sul bisogno di rivedere il sistema degli ammortizzatori sociali di stampo universali, pensando che il welfare si possa  caratterizzare dai temi della formazione per realizzare nuovo sviluppo per la piccola e media impresa, ma anche per tutta la società.

 

Nel concludere la candidata a Presidente della Regione Lazio Emma Bonino ha accolto con entusiasmo la proposta di adottare la Direttiva Europea per realizzare in concreto, uno Small Business Act per il Lazio che può rappresentare un grande cantiere di lavoro per sostenere la piccola e media impresa.

 

Roma 18.02.2010

 
Racket e usura a Roma PDF Stampa E-mail
Scritto da Segreteria   
Venerdì 19 Febbraio 2010 18:20

Racket e usura. 11 denuncie e 5 milioni sequestrati a Roma

Un duro colpo è stato inferta ad una banda di estorsori e usurai che agiva nella capitale e nella zona dei castelli romani. Nell’operazione 'Franky' condotta dalla Guardia di Finanza del Comando Provinciale di Roma, dai Carabinieri del Nucleo Investigativo di Viterbo e dalla Polizia Municipale dell'VIII Gruppo di Roma sono state denunciate 11 persone e sequestrati beni e disponibilita' per un valore di 5 milioni di euro.
Tra gli immobili sequestrati un complesso alberghiero con ristorante, nella zona dei Castelli Romani, quattro societa' del settore edilizio e turistico- alberghiero, conti correnti ed autovetture di lusso, per un valore complessivo, stimato in quasi cinque milioni di euro, i quali vanno ad aggiungersi ad ulteriori disponibilita', circa 500mila euro, gia' sequestrate nel luglio del 2008.
Per disporre il sequestro il gip del Tribunale di Roma si e' avvalso della recente normativa antimafia (pacchetto sicurezza).I risultati di servizio conseguiti, soprattutto con l'obiettivo della ferma aggressione ai patrimoni illecitamente accumulati da gruppi criminali, costituiscono, il frutto di preziose sinergie realizzate attraverso la costante ed efficace collaborazione tra le forze di polizia impegnate
.

Ultimo aggiornamento Martedì 21 Settembre 2010 10:48
 
Pagamenti Siae entro il 15 marzo PDF Stampa E-mail
Scritto da Segreteria   
Lunedì 15 Febbraio 2010 17:19
La scadenza del pagamento dei diritti alla Siae è stata prorogata al 15 marzo. Per ogni ulteriore informazione è possibile verificare gli importi andando alla voce del sito Convenzioni o contattare l'Ufficio Tesseramento on line andando alla voce Servizi per l'impresa/ Area servizi associativi - della Confesercenti.  
Ultimo aggiornamento Lunedì 15 Febbraio 2010 17:28
 
Rimettere in moto l'economia PDF Stampa E-mail
Scritto da Segreteria   
Venerdì 15 Gennaio 2010 17:08

Confesercenti: “Urgente strategia economica per rimettere in moto economia"

Il gelo sui prezzi fa il paio con il gelo sui consumi e quest’ultimo si sposa con le preoccupazioni e le difficoltà dei consumatori. Le conseguenze sono sotto gli occhi di tutti, con la crescita della cassa integrazione e con la chiusura di molte piccole e medie imprese. Chi non chiude arranca in attesa di tempi migliori. E’ importante, però, la capacità di reagire di ognuno e soprattutto è indispensabile una strategia economica di lungo periodo accompagnata da interventi immediati per ridare fiducia e rimettere in moto economia ed occupazione a partire da quelle piccole e medie imprese che rimangono l’asse portante del Paese.

 
il Presidente Confesercenti, Venturi: "serve terapia d'urto" per i piccoli negozi PDF Stampa E-mail
Scritto da Segreteria   
Mercoledì 23 Dicembre 2009 18:02
“Segnali negativi dal commercio dove la crisi continua a provocare drammatiche chiusure. Ormai è chiaro che nel 2009 avremo un saldo negativo di 30 mila imprese nel commercio, ma è allarme anche 2010 con il rischio di trovarsi con ulteriori 30 mila imprese in meno. La recessione colpisce duramente le famiglie italiane che stringono la cinghia sperando che “passi ‘a nuttata”.
Di conseguenza le pmi del commercio sono quelle che, insieme ai lavoratori dipendenti, pagano il prezzo più alto, caratterizzato non solo da scarse vendite ma anche da migliaia di chiusure con almeno 100 mila posti di lavoro in meno fra il 2009 ed il 2010 fra ex titolari, collaboratori familiari e dipendenti.
E’ evidente la necessità di intervenire d’urgenza con misure fiscali e creditizie. Innanzitutto bisogna ridimensionare nettamente per il 2010 l’effetto degli studi di settore che impongono di fatto costi fiscali ingiustificati ed insostenibili. Così come è vitale l’allargamento delle maglie dell’accesso al credito ed il prolungamento della moratoria sui debiti.”

 
<< Inizio < Prec. 11 12 13 14 15 16 17 Succ. > Fine >>

Pagina 14 di 17

innova energia

export

Cerca nel sito

Newsletter



Acconsento al trattamento dei miei dati personali (dlgs. 196 del 30/Giugno/2003)

Accesso riservato ai soci

Luglio 2015 Agosto 2015
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31

Eventi in Programma

Non ci sono eventi in programma
Consulta il Calendario