Notizie Flash
  1. Nasce l'UFFICIO ENERGIA e AMBIENTE della Confesercenti di Roma

     

    RISPARMIA sulla BOLLETTA!

    Nasce l'Ufficio Energia e Ambiente della Confesercenti...

  2. CONFESERCENTI ITACO. LA SUA PENSIONE? NE PARLI CON NOI: RICHIEDA IL SUO ESTRATTO CONTRIBUTIVO. IL SERVIZIO E' GRATUTITO
     Sede Provinciale di Roma- Via Messina n. 19 

    Ci chiami  al numero 06.44.25.02.67

BANNER-CAMPAGNA-2014

  1. LAZIO SENZA MAFIE: il patto sottoscritto dalle Associazioni e dalla Regione Lazio per contrastare le infiltrazioni mafiose nel tessuto economico e sociale della Regione

    Protocollo LAZIO SENZA MAFIE

     


  2. Siglato accordo Confesercenti Lazio e Agenzia delle Entrate Lazio

    Protocollo d'intesa

    La Confesercenti Regionale del Lazio ha sottoscritto un importante protocollo d'intesa con l'Agenzia delle Entrate del Lazio avente ad oggetto l'utilizzo delle migliori iniziative per...

  3. Diventa Imprenditore

     Diventa Imprenditore, crea una nuova azienda

    Con Confesercenti Roma utilizzando il Bando

    Start Up della Camera di Commercio, contributi

    fino a 2.500 euro per l'avvio di impresa

    Per informazioni contatta il C@t,...

Home Blog categoria
Convention Confesercenti: Venturi, governo apra confronto su fisco, credito, lavoro. PDF Stampa E-mail
Scritto da Segreteria   
Venerdì 11 Dicembre 2009 18:25
Dalla Convention Confesercenti di Venezia la richiesta al Governo di cambiare rotta ed aprire un tavolo di confronto

“La Finanziaria 2010 lascia le PMI da sole nello sforzo di uscire dalla crisi: la Confesercenti chiede al Governo di cambiare rotta ed aprire un tavolo di confronto per le PMI su fisco, credito, lavoro, subito dopo la conclusione della sessione di bilancio.” Con queste parole Marco Venturi, Presidente Confesercenti è intervenuto alla terza Convention della Confesercenti a Venezia alla presenza di oltre 200 dirigenti dell’Associazione.

Nel corso dei lavori si è ribadito l’impegno espresso con convinzione da tempo dalla Confesercenti, per far avanzare il processo di coesione del “patto Capranica” fra le cinque Associazioni delle PMI. Un cammino voluto senza incertezze sin da primo momento dalla Confesercenti per imporre ruolo e proposte a favore delle PMI nel confronto tra Governo e Parti Sociali.
“Senza svolte economiche a sostegno delle PMI la ripresa nel 2010 non solo sarà molto lenta, ma risulterà frenata da migliaia di nuove chiusure di imprese”.
I dirigenti della Confesercenti riuniti a Venezia hanno ascoltato le relazioni del Direttore Generale, Giuseppe Capanna e del Vice Direttore Generale, Mauro Bussoni sulla crescita organizzativa dell’Associazione, con l’indicazione delle strategie per valorizzare l’attività di servizio rivolta alla Pmi e dare più visibilità al loro protagonismo.

Per approfondire la notizia e i contenuti della Convention di Venezia, cliccare sul sito www.confesercenti.it 

Ultimo aggiornamento Venerdì 11 Dicembre 2009 18:34
 
Roma: Guide Turistiche in piazza PDF Stampa E-mail
Scritto da Segreteria   
Giovedì 10 Dicembre 2009 13:18
No alla cancellazione della professione

Le Guide Turistiche italiane hanno proclamato, a Roma, lo stato di mobilitazione generale contro la proposta del Governo di trasformare la figura della guida turistica provinciale (o regionale) in guida nazionale.
Secondo la definizione accettata a livello internazionale, la Guida Turistica interpreta il patrimonio culturale di uno specifico territorio e ne possiede una conoscenza approfondita, a garanzia della qualità dei servizi prestati al turista.
Il Ministro Brambilla e il Ministro Ronchi vorrebbero modificare la legislazione vigente, istituendo la figura professionale della Guida Nazionale.
Se questo proposito fosse attuato, inserendo nel decreto di recepimento della Direttiva sui servizi (Bolkenstein) un articolo di modifica dell’esercizio della nostra professione, verrebbe perpetrato un errore perché le libere prestazioni di servizio dei professionisti sono già regolamentate da una Direttiva specifica che non viene né modificata, né abrogata, dalla citata Direttiva Bolkestein.
La creazione della guida nazionale non risponde né ad un’esigenza del turismo italiano, né tantomeno ad una normativa europea, ma sembra essere il frutto di indebite pressioni esercitate da alcuni grandi Tour Operator che puntano ad ottenere prezzi più bassi sul mercato.
Di due professioni se ne sta facendo una.
Alla manifestazione di protesta della categoria, che avrà luogo il 10 dicembre, alle ore 10,30, in piazza Santi Apostoli.


Hanno aderito le seguenti organizzazioni:
A.N.G.T. Associazione Nazionale Guide Turistiche
Confesercenti- Federagit Federazione Accompagnatori e Guide Turistiche
SNGT Sindacato Nazionale Guide Turistiche Fisascat CISL
Uil-Tucs
CGIL- Filcams

 
Usura: meno tasse per chi denuncia PDF Stampa E-mail
Scritto da Segreteria   
Venerdì 20 Novembre 2009 11:50

Firmato un protocollo d’intesa promosso dalla Provincia di Roma e 10 Comuni dell'area. 

Un protocollo d'intesa tra la Provincia di Roma e dieci suoi comuni per contrastare il fenomeno del racket e dell'usura. E' quanto firmato dal presidente Nicola Zingaretti e dai sindaci di Civitavecchia, Ariccia, Allumiere, Anticoli Corrado, Morlupo, Frascati, Tivoli, Valmontone, Pomezia e Palestrina.  L'iniziativa premiera' con sgravi fiscali sui tributi locali i cittadini che contribuiscono a far emergere episodi di estorsione e usura, dando all'autorita' giudiziaria elementi decisivi per la loro individuazione. La Provincia finanziera' ogni Comune con un contributo straordinario fino al 70% delle agevolazioni corrisposte, per un massimo di 1000 euro per ciascun anno. ''Si tratta di un progetto importante che finanziamo in modo simbolico - ha detto il presidente della Provincia Nicola Zingaretti - e' l'inizio di una mobilitazione delle amministrazioni locali che vogliono combattere l'usura. Perche' quest'ultima e' il cavallo di Troia della mafia e della camorra per devastare le realta' locali. Denunciare il problema significa impegnarsi a sradicarlo ed e' quello che speriamo di fare nei prossimi anni. Chi e' vittima di usura deve sapere che non e' solo e che la Provincia si sta muovendo''.

Ultimo aggiornamento Martedì 21 Settembre 2010 10:49
 
Confesercenti: Statuto delle Imprese, una buona notizia PDF Stampa E-mail
Scritto da Segreteria   
Venerdì 06 Novembre 2009 14:44
Camera, firmato testo bipartisan sullo Statuto per le imprese

Dal pregiudizio del sospetto al valore della fiducia nei confronti delle piccole e medie imprese e delle grandi: e' il principio alla base della proposta di legge sullo Statuto delle Imprese firmata da oltre 120 deputati di maggioranza e opposizione che e' stata presentata alla Camera dal primo firmatario Raffaello Vignali del Pdl. ''La priorita' per la ripartenza dopo la crisi - afferma - e' liberare le risorse e le energie delle persone e della loro iniziativa: anche in economia, la sussidiarieta' e' piu'' necessaria che mai. Con questo testo proponiamo la 'rivoluzione culturale', di partire dalla fiducia verso chi crea Pil e occupazione, e non dal sospetto, come si e' sempre fatto finora''. Il testo mira a riconoscere il valore dell'iniziativa economica e i diritti delle imprese verso il fisco e la Pubblica Amministrazione; comporta una drastica semplificazione per le micro e piccole imprese e per l'avvio di nuove imprese giovanili, femminili, tecnologiche e collocate nelle aree svantaggiate. Prevede inoltre la creazione di un'agenzia per le micro, piccole e medie imprese (Mpmi) e l'istituzione di una Commissione bicamerale con il compito di valutare preventivamente l'impatto delle norme su di esse. Dal punto di vista pratico, il progetto di legge introduce anche principi fiscali di rilievo: differenziazione della tassazione degli utili (con maggior vantaggio per gli utili reinvestiti), maggior vantaggio a persone fisiche o giuridiche che investono capitali di rischio nelle Mpmi (per le quali vengono previste forme semplificate di imposizione), imposizione fiscale massima al 45% degli utili di impresa, divieto di introdurre tasse calcolate sui costi o sulle tasse stesse; infine lo Stato non puo' pretendere versamenti da un'impresa se e' debitore della stessa.


 
Turismo: città da non perdere, Roma in testa alla classifica nazionale PDF Stampa E-mail
Scritto da Segreteria   
Venerdì 06 Novembre 2009 14:27

Tre italiane nella top ten: Roma al primo posto


Sarà il fascino del tramonto a Piazza di Spagna, l'atmosfera romantica che fa innamorare i turisti davanti alla Fontana di Trevi o la maestosità delle rovine dell'impero romano, ma quando si tratta di stilare la top ten dei luoghi da non perdere nella vita fra i siti Patrimonio dell'Umanità i viaggiatori europei di Trip Advisor non hanno avuto dubbi: Roma(29%) è la prima città italiana, nella classifica subito dopo New York (38%), e prima di Parigi (26%).
Nella top ten le città italiane sono in totale tre: Venezia (20%) si aggiudica infatti il quarto posto, Firenze (9%) l'ottavo. Secondo un sondaggio di Trip Advisor, la più grande community on-line di viaggiatori al mondo, condotto su oltre 2.500 viaggiatori europei, più di 500 dei quali italiani: Trip Advisorsupporterà l'Unesco World Heritage Center nella salvaguardia dei più importanti siti riconosciuti Patrimonio dell'Umanità da Unesco, donando all'Unesco un milione e mezzo di dollari. 
Nella classifica 'Top 5' delle città tesoro d'arte e cultura del mondo per il 7% degli opinionisti europei di Trip Advisor Venezia conquista il 2° posto, superata solo da Atene e dalla sua Acropoli, votate dal 12% dei turisti.
Medaglia di bronzo a Gerusalemme e alle sue mura (6%), seguita a breve distanza da Angkor e da Firenze, a pari merito con il 5% dei voti. Dovendo esprimere la propria preferenza, il 61% degli oltre 500 intervistati italiani si dichiara infine più sensibile alla salvaguardia del patrimonio culturale e storico dei paesi esteri, mettendo in secondo piano il patrimonio d'arte e cultura del Belpaese: solo il 39% dei rispondenti darebbe la priorità alla tutela dei siti e dei tesori d'arte e di storia italiani.

Ultimo aggiornamento Venerdì 06 Novembre 2009 14:33
 
<< Inizio < Prec. 11 12 13 14 15 16 Succ. > Fine >>

Pagina 14 di 16

innova energia

export

Cerca nel sito

Newsletter



Acconsento al trattamento dei miei dati personali (dlgs. 196 del 30/Giugno/2003)

Accesso riservato ai soci

Dicembre 2014 Gennaio 2015
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31

Eventi in Programma

Non ci sono eventi in programma
Consulta il Calendario