Notizie Flash
  1. Nasce l'UFFICIO ENERGIA e AMBIENTE della Confesercenti di Roma

     

       

    RISPARMIA sulla BOLLETTA!

    Nasce l'Ufficio Energia e Ambiente della Confesercenti...

  2. CONFESERCENTI ITACO. LA SUA PENSIONE? NE PARLI CON NOI: RICHIEDA IL SUO ESTRATTO CONTRIBUTIVO. IL SERVIZIO E' GRATUTITO
     Sede Provinciale di Roma- Via Messina n. 19 

    Ci chiami  al numero 06.44.25.02.67

BANNER CAMPAGNA 2015 290X198PXL

  1. LAZIO SENZA MAFIE: il patto sottoscritto dalle Associazioni e dalla Regione Lazio per contrastare le infiltrazioni mafiose nel tessuto economico e sociale della Regione. ASSEMBLEA SOS IMPRESA - RETE PER LA LEGALITA'

    Protocollo LAZIO SENZA MAFIE

     

    CRIMINALITA’: ASSEMBLEA SOS IMPRESA-RETE PER LA LEGALITA’ - 2 Luglio 2015

    Siglato accordo Confesercenti Lazio e Agenzia delle Entrate Lazio

    Protocollo d'intesa

    La Confesercenti Regionale del Lazio ha sottoscritto un importante protocollo d'intesa con l'Agenzia delle Entrate del Lazio avente ad oggetto l'utilizzo delle migliori iniziative per...

  2. Diventa Imprenditore

     Diventa Imprenditore, crea una nuova azienda

    Con Confesercenti Roma utilizzando il Bando

    Start Up della Camera di Commercio, contributi

    fino a 2.500 euro per l'avvio di impresa

    Per informazioni contatta il C@t,...

Home Blog categoria
Pagamenti Siae entro il 15 marzo PDF Stampa E-mail
Scritto da Segreteria   
Lunedì 15 Febbraio 2010 17:19
La scadenza del pagamento dei diritti alla Siae è stata prorogata al 15 marzo. Per ogni ulteriore informazione è possibile verificare gli importi andando alla voce del sito Convenzioni o contattare l'Ufficio Tesseramento on line andando alla voce Servizi per l'impresa/ Area servizi associativi - della Confesercenti.  
Ultimo aggiornamento Lunedì 15 Febbraio 2010 17:28
 
Rimettere in moto l'economia PDF Stampa E-mail
Scritto da Segreteria   
Venerdì 15 Gennaio 2010 17:08

Confesercenti: “Urgente strategia economica per rimettere in moto economia"

Il gelo sui prezzi fa il paio con il gelo sui consumi e quest’ultimo si sposa con le preoccupazioni e le difficoltà dei consumatori. Le conseguenze sono sotto gli occhi di tutti, con la crescita della cassa integrazione e con la chiusura di molte piccole e medie imprese. Chi non chiude arranca in attesa di tempi migliori. E’ importante, però, la capacità di reagire di ognuno e soprattutto è indispensabile una strategia economica di lungo periodo accompagnata da interventi immediati per ridare fiducia e rimettere in moto economia ed occupazione a partire da quelle piccole e medie imprese che rimangono l’asse portante del Paese.

 
il Presidente Confesercenti, Venturi: "serve terapia d'urto" per i piccoli negozi PDF Stampa E-mail
Scritto da Segreteria   
Mercoledì 23 Dicembre 2009 18:02
“Segnali negativi dal commercio dove la crisi continua a provocare drammatiche chiusure. Ormai è chiaro che nel 2009 avremo un saldo negativo di 30 mila imprese nel commercio, ma è allarme anche 2010 con il rischio di trovarsi con ulteriori 30 mila imprese in meno. La recessione colpisce duramente le famiglie italiane che stringono la cinghia sperando che “passi ‘a nuttata”.
Di conseguenza le pmi del commercio sono quelle che, insieme ai lavoratori dipendenti, pagano il prezzo più alto, caratterizzato non solo da scarse vendite ma anche da migliaia di chiusure con almeno 100 mila posti di lavoro in meno fra il 2009 ed il 2010 fra ex titolari, collaboratori familiari e dipendenti.
E’ evidente la necessità di intervenire d’urgenza con misure fiscali e creditizie. Innanzitutto bisogna ridimensionare nettamente per il 2010 l’effetto degli studi di settore che impongono di fatto costi fiscali ingiustificati ed insostenibili. Così come è vitale l’allargamento delle maglie dell’accesso al credito ed il prolungamento della moratoria sui debiti.”

 
Confesercenti nazionale: la Cassazione "modera" gli studi di settore PDF Stampa E-mail
Scritto da Segreteria   
Martedì 22 Dicembre 2009 15:42
Studi settore, Cassazione "modera" l'uso negli accertamenti

''La sentenza della Cassazione ribadisce quello che la Confesercenti ha sempre sostenuto, vale a dire che gli studi di settore sono un punto riferimento ma che non vanno considerati esaustivi riguardo alla fedelta' del
contribuente rispetto ai suoi impegni con il fisco''. Cosi'
Mauro Bussoni, vicedirettore generale della Confesercenti,
commenta il pronunciamento della Corte di Cassazione sugli studi di settore, giudicandolo ''un passaggio importante''.
''Certo, ora bisognera' capire bene il contenuto della
sentenza e vedere il caso nello specifico ma comunque la
sentenza ribadisce un concetto importante, cioe' - prosegue
Bussoni - che lo scostamento dagli studi di settore non vuol dire che il contribuente sia in dolo, e comunque vi e' per il contribuente o l'azienda la possibilita' di un contraddittorio, indicando i motivi di tali scostamento. Una sentenza insomma - conclude - che non puo' che migliorare il rapporto tra contribuente e fisco''.

 
Confesercenti: le Pmi chiudono senza sostegni PDF Stampa E-mail
Scritto da Segreteria   
Giovedì 17 Dicembre 2009 17:30
Ufficio economico Confesercenti nazionale: “Migliaia di Pmi chiudono senza alcun sostegno”

“L'indagine sulle forze di lavoro dell'Istat - si legge in una nota a cura dell’Ufficio economico Confesercenti - conferma le previsioni di un calo di occupazione che ancora prosegue, nonostante il Pil abbia iniziato a dare blandi segni di interruzione della caduta, almeno a livello congiunturale.
Oltre 500.000 occupati in meno in un anno, -2,2%, 120.000 in tre mesi, senza contare i cassaintegrati.
Prosegue in questo quadro, silenziosa, la diminuzione dei lavoratori indipendenti, sesta riduzione consecutiva dal 2^ trimestre 2008, 178.000 occupati in meno in un anno.
Il problema dell'occupazione in questa fase, come da noi più volte ribadito, non riguarda solo i dipendenti, ma anche centinaia di migliaia di piccoli imprenditori e loro collaboratori familiari i quali chiudono le loro attività - dal 4^ trimestre 2008 al 3^ 2009 70.000 imprese in meno - e senza coperture di alcun tipo si trovano a dover affrontare l'impatto della diminuzione della crisi”.

 
<< Inizio < Prec. 11 12 13 14 15 16 17 Succ. > Fine >>

Pagina 14 di 17

innova energia

export

Cerca nel sito

Newsletter



Acconsento al trattamento dei miei dati personali (dlgs. 196 del 30/Giugno/2003)

Accesso riservato ai soci

Luglio 2015 Agosto 2015
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31

Eventi in Programma

Non ci sono eventi in programma
Consulta il Calendario