Notizie Flash

  1. LAZIO SENZA MAFIE: il patto sottoscritto dalle Associazioni e dalla Regione Lazio per contrastare le infiltrazioni mafiose nel tessuto economico e sociale della Regione. ASSEMBLEA SOS IMPRESA - RETE PER LA LEGALITA'

    Protocollo LAZIO SENZA MAFIE

     

    CRIMINALITA’: ASSEMBLEA SOS IMPRESA-RETE PER LA LEGALITA’ - 2 Luglio 2015

    Siglato accordo Confesercenti Lazio e Agenzia delle Entrate Lazio

    Protocollo d'intesa

    La Confesercenti Regionale del Lazio ha sottoscritto un importante protocollo d'intesa con l'Agenzia delle Entrate del Lazio avente ad oggetto l'utilizzo delle migliori iniziative per...

  2. Diventa Imprenditore

     Diventa Imprenditore, crea una nuova azienda

    Con Confesercenti Roma utilizzando il Bando

    Start Up della Camera di Commercio, contributi

    fino a 2.500 euro per l'avvio di impresa

    Per informazioni contatta il C@t,...

Home Blog categoria
Comitato Nazionale Giovani Imprenditori della Confesercenti PDF Stampa E-mail
Scritto da Segreteria   
Lunedì 08 Novembre 2010 10:10

In campo per affermare innovazione, competitività e sviluppo
Innovazione, competitività,sviluppo e legalità: sono queste le parole d’ordine del Comitato Nazionale Giovani Imprenditori  della Confesercenti.
“L’idea –  sottolinea il responsabile nazionale del Comitato, Vincenzo Schiavo – è quella di una struttura snella, operativa, sempre attenta alle esigenze dei giovani imprenditori. Un organismo capace di rendere sempre più partecipi i giovani imprenditori alla vita della Confederazione, di realizzare un’incisiva attività per rappresentare al meglio gli interessi dell’imprenditoria ‘under 40’ presso i tavoli dei decisori istituzionali e di favorire la crescita culturale di nuova classe dirigente”.
Favorire lo sviluppo dell’imprenditoria giovanile, promuovere azioni di formazione imprenditoriale e manageriale, creare percorsi di sostegno e sviluppo alle giovani imprese, incentivare  il rapporto tra istituzioni scolastiche e formative ed il mondo del lavoro e del sociale, sono soltanto alcuni degli obiettivi prioritari che il Comitato si pone.
“Le imprese sono il motore  dell’innovazione sia economica che sociale – afferma  Schiavo – ma per poter svolgere al meglio questo ruolo debbono saper e poter innovare. Per farlo occorre investire sul capitale umano e sull’impresa.
Per tornare a crescere servono idee: pensiamo al Comitato dei Giovani Imprenditori come ad un laboratorio di stimoli, di strategie, come un incubatore di idee, iniziative ed innovazione. Abbiamo il primato di essere uno dei Paesi europei che esporta più laureati: 300 mila tra i 20 ed i 40 anni solo nell’ultimo decennio, quattro volte più della Germania, della Francia e del Regno Unito. E’ un capitale enorme – conclude Schiavo -  che può esprimersi in Italia in qualità di manager o di titolari di Pmi”.

 
I negozi alimentari rischiano di sparire nel 2015 PDF Stampa E-mail
Scritto da Segreteria   
Lunedì 08 Novembre 2010 09:59

Assemblea Fiesa

 Gran parte dei comuni italiani rischia di restare senza negozi di generi alimentari entro i prossimi 5 anni. E’ questo il dato allarmante emerso nel corso dell’assemblea elettiva della Fiesa-Confesercenti, sul tema “La distribuzione nell’era della sostenibilità”, svoltasi ieri a Roma, nel corso della quale è stato nominato presidente all’unanimità Gianpaolo Angelotti.

Il processo di desertificazione ha assunto una continuità ed addirittura un’accelerazione preoccupanti che hanno portato gli esercizi commerciali alimentari al dettaglio dai 400 mila degli anni ’80 agli 89.085 dello scorso anno: soltanto tra il 2005 ed il 2009 sono stati oltre 16 mila i negozi del settore a chiudere i battenti, mentre negli ultimi due anni si sono arresi oltre 5.600 esercizi.

“Siamo di fronte ad un’emergenza – ha detto Angelotti - che rischia di avere risvolti disastrosi a livello locale e nazionale, sia in termini economici, sia sociali. Oltre agli inevitabili effetti sui livelli occupazionali, sulla produttività e sulla competitività, la desertificazione commerciale porterà con se anche problemi importanti a carico soprattutto delle fasce sociali più svantaggiate”.

Occorre dunque intervenire subito cominciando da un’aliquota iva generalizzata al 4%, dall’estensione del regime fiscale semplificato previsto per gli artigiani anche ai commercianti al di sotto dei 30 mila euro di reddito. Chiediamo inoltre una premialità fiscale, a valere sulla tassazione locale, l’abbattimento della tassa sui rifiuti e dell’Ici, per le imprese di vicinato che forniscono servizi primari nei centri urbani ed un bonus fiscale per le imprese commerciali che si insediano in aree rurali o che operano all’interno di contesti territoriali di filiera. La Fiesa ribadisce poi la richiesta più volte avanzata del superamento dei registratori di cassa come strumenti fiscali: bastano gli studi di settore implementati con “adeguatori agli indici di mercato”. Tra le priorità per fronteggiare la situazione critica in cui si trovano a sopravvivere i negozi alimentari italiani c’è poi quella della razionalizzazione della filiera e la parificazione dei trattamenti fiscali in materia di vendita dei prodotti alimentari tra vendita diretta agricola e vendita negli esercizi di vicinato, superando così un’anacronistica e scandalosa disparità di trattamento che genera equivoci e rendite di posizione.

“Si tratta soltanto di alcune delle proposte che abbiamo indicato al Governo – ha sottolineato il neopresidente di Fiesa – ma che rappresentano gli interventi più urgenti da mettere in campo per arginare  quella che sta diventando una vera strage tra gli esercizi di vicinato. I piccoli negozi che spesso caratterizzano i centri storici stanno perdendo la loro battaglia contro i giganti della grande distribuzione organizzata. Gli ipermercati ed i centri commerciali – ha concluso - hanno invaso le periferie e l’interland dei comuni garantendo ai consumatori un’offerta a condizioni di concorrenza spesso scorretta e sempre insostenibile da parte dei piccoli esercizi che sono così costretti ad arrendersi sempre più spesso”.  

 

 
Alcol tester nei Pubblici Esercizi entro il 13 Novembre 2010 PDF Stampa E-mail
Scritto da Turanva   
Martedì 02 Novembre 2010 17:33
Ultimo aggiornamento Martedì 02 Novembre 2010 17:33
Leggi tutto...
 
Liquidazione borse di studio e cedole scolastiche PDF Stampa E-mail
Scritto da Segreteria   
Venerdì 22 Ottobre 2010 09:59

 borse di studio e cedole scolastiche

Ultimo aggiornamento Venerdì 22 Ottobre 2010 10:12
 
Lotterie ad estrazione istantanea "Gratta e Vinci" PDF Stampa E-mail
Scritto da Turanva   
Giovedì 14 Ottobre 2010 15:33
Ultimo aggiornamento Giovedì 14 Ottobre 2010 15:33
Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 Succ. > Fine >>

Pagina 14 di 23

innova energia

logo new

export

Cerca nel sito

Newsletter



Acconsento al trattamento dei miei dati personali (dlgs. 196 del 30/Giugno/2003)

Accesso riservato ai soci

Giugno 2018 Luglio 2018
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30

Eventi in Programma

Non ci sono eventi in programma
Consulta il Calendario