Notizie Flash
  1. Nasce l'UFFICIO ENERGIA e AMBIENTE della Confesercenti di Roma

     

    RISPARMIA sulla BOLLETTA!

    Nasce l'Ufficio Energia e Ambiente della Confesercenti...

  2. CONFESERCENTI ITACO. LA SUA PENSIONE? NE PARLI CON NOI: RICHIEDA IL SUO ESTRATTO CONTRIBUTIVO. IL SERVIZIO E' GRATUTITO
     Sede Provinciale di Roma- Via Messina n. 19 

    Ci chiami  al numero 06.44.25.02.67

BANNER-CAMPAGNA-2014

  1. LAZIO SENZA MAFIE: il patto sottoscritto dalle Associazioni e dalla Regione Lazio per contrastare le infiltrazioni mafiose nel tessuto economico e sociale della Regione

    Protocollo LAZIO SENZA MAFIE

     


  2. Siglato accordo Confesercenti Lazio e Agenzia delle Entrate Lazio

    Protocollo d'intesa

    La Confesercenti Regionale del Lazio ha sottoscritto un importante protocollo d'intesa con l'Agenzia delle Entrate del Lazio avente ad oggetto l'utilizzo delle migliori iniziative per...

  3. Diventa Imprenditore

     Diventa Imprenditore, crea una nuova azienda

    Con Confesercenti Roma utilizzando il Bando

    Start Up della Camera di Commercio, contributi

    fino a 2.500 euro per l'avvio di impresa

    Per informazioni contatta il C@t,...

Home Bacheca
Confesercenti e Federstrade unite per dare voce alle grandi vie commerciali di Roma e provincia PDF Stampa E-mail
Lunedì 23 Aprile 2012 15:05

Confesercenti di Roma e Federstrade unite hanno incontrato le grandi vie commerciali di Roma: “adesso il blocco dei centri commerciali e la riqualificazione delle vie dello shopping”

“Dalla città arriva lo Stop al piano urbanistico commerciale di Roma”

Il Presidente della Confesercenti di Roma, Valter Giammaria e la Presidente di Federstrade, Mina Giannandrea, hanno incontrato oggi, in un albergo romano, decine di Presidenti delle vie commerciali della città per realizzare un confronto, focalizzare le priorità di azione, realizzare una unità di intenti nell’interesse del commercio diffuso e urbano.

Nell’occasione il Presidente della Confesercenti, Giammaria ha sottolineato come “dalla notizie che ci arrivano dal territorio, il Piano del commercio proposto dalla Giunta comunale di Roma Capitale, che nonostante si affermi voglia limitare l’ulteriore sviluppo di grande distribuzione , ne consente una ulteriore e poderosa crescita, esce dal confronto avviato con i Municipi di Roma e il territorio sostanzialmente bocciato. Una notizia che conferma i dubbi e le perplessità che abbiamo espresso pubblicamente come organizzazione all’Amministrazione, che non condividiamo e che abbiamo fermamente contestato dalla prima ora perché non preveda nuovi centri commerciali”.

La Presidente di Federstrade, Giannandrea, ha aggiunto: ”dobbiamo dare voce alle associazioni di strada che rappresentiamo, che stanno battendosi contro una ipotesi di nuovi grandi centri commerciali a Roma che rischiano di far chiudere per sempre migliaia di piccole imprese commerciali, motore reale della nostra economia cittadina e chiede un incontro al Sindaco per rendere coerenti gli impegni assunti direttamente da Alemanno con i Presidenti di Strada volto a modificare le destinazioni d’uso per bloccare le nuove autorizzazioni di centri commerciali”.

Secondo Confesercenti e Federstrade il Piano Urbanistico Commerciale deve essere contestualizzato e porsi in una ottica di reale equilibrio tra le varie forme di vendita non tanto a partire dai metri quadrati di nuove superfici in rapporto alla popolazione, ma piuttosto ai volumi di vendita e al tema dell’occupazione. Oggi questo rapporto indurrebbe gli amministratori a fare marcia indietro con uno sviluppo e un modello di distribuzione fatto esclusivamente per sviluppare le grandi strutture di vendita.

“Confesercenti e Federstrade unitamente, forti anche del sostegno ricevuto dalle istanze territoriali che si sono riunite – ha dichiarato Giammaria – chiedono al Sindaco di Roma Capitale, Alemanno, di essere conseguente alle parole pronunciate in diverse occasioni, varando un diverso piano che blocchi, per i prossimi anni, il rilascio di nuove autorizzazioni per centri commerciali e incentivi i processi di riqualificazione urbana delle vie commerciali della città, dei cosiddetti centri commerciali naturali”.      

 

innova energia

export

Accesso riservato ai soci